Emilia RomagnaFederazione Regionale

GazeBologna. Verso lo sciopero generale, per la fine del Governo Renzi e delle politiche dettate dall'Unione Europea. Venerdì 24 a Bologna.

Bologna -

GAZEBOLOGNA

verso lo sciopero generale

VENERDì 24 giugno dalle ore 17.30

in Piazza Re Enzo a Bologna

 

ASSEMBLEA DIBATTITO PUBBLICO

ORE 19.00 IN PIAZZA RE ENZO

UN INCONTRO E CONFRONTO PER LE PROSSIME MOBILITAZIONI LOCALI E NAZIONALI

PER LA FINE DEL GOVERNO RENZI E DELLE POLITICHE DETTATE DALL’UNIONE EUROPEA

 

 

Saremo in piazza con un gazebo informativo, con la campagna #vogliolavoro e #statosociale, il punto di vista e di lotta della classe lavoratrice per un sindacato combattivo. E’ una campagna contro la precarietà, la difesa di occupazione e lavoro, del welfare, dei diritti sindacali, politici e civili, della salute, della previdenza e della scuola pubblica. In preparazione dello sciopero generale del 23 settembre.

 

Nella stessa giornata dello sciopero dei lavoratori e lavoratrici TPER e del trasporto ferroviario una occasione di incontro e confronto per le prossime mobilitazioni locali e nazionali.

 

per l'occupazione, il lavoro e lo stato sociale, contro le politiche economiche e sociali del governo Renzi dettate dall'Unione Europea; per la piena democrazia, per la difesa e l'attuazione della Costituzione e il NO alle modifiche proposte dal governo;

contro l'attuale sistema previdenziale e la controriforma Fornero, la riforma Madia, il Jobs Act, l'abolizione dell'art.18, il contratto a “tutele crescenti”, la precarietà sul lavoro, l'attacco al potere d'acquisto dei salari e al Contratto nazionale;

per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego, per l'aumento di salari e pensioni, per il reddito per tutti, per la riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario e per la sicurezza sul lavoro; contro le privatizzazioni dei servizi e dei beni pubblici, la deindustrializzazione del paese, le delocalizzazioni e per la nazionalizzazione di aziende in crisi e strategiche per il paese, per la difesa dell’ambiente;

per le lotte sociali e il diritto all’abitare, per la scuola e la sanità pubblica; contro la Bossi-Fini e il nesso permesso di soggiorno – contratto di lavoro per garantire pari diritti a tutti, indipendentemente dalla nazionalità; contro le politiche di guerra e contro tutte le discriminazioni;

per un fisco giusto senza condoni agli evasori; per la piena democrazia sui posti di lavoro ed una legge sulla rappresentanza che annulli l'accordo del 10 gennaio 2014.

 

ASSEMBLEA DIBATTITO PUBBLICO

ORE 19.00 IN PIAZZA RE ENZO

UN INCONTRO E CONFRONTO PER LE PROSSIME MOBILITAZIONI LOCALI E NAZIONALI

PER LA FINE DEL GOVERNO RENZI E DELLE POLITICHE DETTATE DALL’UNIONE EUROPEA

 

Unione Sindacale di Base