Emilia RomagnaFederazione Regionale

SAN POLO LAMIERE: Prosegue la trattativa per il rinnovo del contratto integrativo aziendale

Parma -

 

Lo scorso 21 febbraio si è svolto il secondo incontro con la direzione aziendale della San polo Lamiere di Parma per il rinnovo del contratto integrativo aziendale.

L'azienda ha fornito per iscritto le sue risposte alle rivendicazioni dei lavoratori contenute nella piattaforma.

Sono confermate alcune disponibilità sul capitolo dei diritti. In particolare l'azienda si è detta disponibile a non applicare la programmazione preventiva prevista dal CCNL del 26/11/2016 per la fruizione dei permessi per legge 104 e congedo parentale, mantenendo così le precedenti condizioni. Inoltre, a invarianza di costi, l'azienda ha dato il proprio assenso a riconoscere ai lavoratori, che espressamente declineranno l'iscrizione al fondo di sanità integrativa

Metasalute, il corrispettivo che avrebbero versato annualmente al fondo.

Per quanto riguarda il servizio mensa, l'azienda ha confermato la possibilità di introdurre l'acqua potabilizzata in caraffe. Allo stesso modo ha confermato la disponibilità, previo verifica delle norme di igiene e di legge, a collocare dispenser di acqua potabile nello stabilimento.

Disponibilità invece a modificare l’orario di lavoro per consentire la partecipazione alle assemblee sindacali.

Per quanto riguarda le richieste in materia di salute e sicurezza, l'azienda si è dichiarata contraria a riconoscere un'ora di assemblea aggiuntiva mentre accoglie la richiesta di utilizzo di competenze tecniche esterne.

Sul capitolo parità normativa l'azienda ha risposto negativamente a tutte le richieste. Disponibilità a verificare invece le condizioni per l'attività interna di patronato.

La discussione sul capitolo orari di lavoro nel periodo estivo ha visto una disponibilità aziendale a modificare l'orario per il mese di luglio ma senza le maggiorazioni previste dai turni, Infine sul premio di risultato e consolidamento, l'azienda ha presentato una sua proposta di modifica dell'impianto esistente anche con l'introduzione di un nuovo indicatore legato alla presenza. Mentre esclude ogni incremento dei salari in maniera strutturale.

Il nostro giudizio sulla trattativa è che al momento siamo ancora molto distanti dal trovare un accordo che risponda alle richieste della piattaforma presentata.

Il prossimo 6 marzo terremo le assemblee per discutere e decidere insieme ai lavoratori una posizione sulla trattativa che proseguirà gia dal pomeriggio del 20 marzo stesso.

Rsu Usb San Polo Lamiere