ORE FUNZIONALI: CHE L'UFFICIO SCOLASTICO INTERVENGA

Le ore funzionali per i colloqui scuola-famiglia non possono essere conteggiate solo parzialmente o non essere riconosciute pienamente nelle attivitā previste dal contratto collettivo nazionale. I docenti bolognesi non possono continuare a lavorare in ore eccedenti senza alcuna retribuzione.

Bologna -

 

Nella provincia di Bologna ogni anno diversi lavoratori segnalano alla nostra federazione problemi inerenti il calcolo delle ore previste per i colloqui scuola-famiglia calendarizzati all'interno dei Calendari funzionali in orario pomeridiano, ma conteggiate in modo differente dalle istituzioni scolastiche delle altre province italiane.

 

Alla luce delle norme contrattuali e consapevoli che nel resto dell'Italia questo problema di errata interpretazione della normativa relativa alle ore funzionali all'insegnamento non sussiste, abbiamo chiesto un intervento da parte dell'amministrazione per chiarire ai dirigenti scolastici di Bologna e provincia che le ore dedicate ai colloqui scuola-famiglia, previste nei doveri del personale docente, se calendarizzate con incontri pomeridiani all'interno del Caledario funzionale vengano conteggiate per intero nell'ambito delle ore funzionali all'insegnamento.

In allegato la lettera inviata all'USR Emilia Romagna e all'USP di Bologna.


USB P.I. Scuola Bologna

bologna.scuola@usb.it