APPALTI TPER: INCONTRO CON L’ASSESSORE IRENE PRIOLO SULLA GRAVE SITUAZIONE

Bologna -

 

 

Si è svolto oggi l’incontro con l’Assessorato convocato a seguito della protesta in Consiglio Comunale.

 

USB ha denunciato l’insostenibile situazione creata dall’attuale sistema degli appalti consolidatosi in Tper. Un sistema che penalizza centinaia di lavoratori delle ditte appaltatrici e lo stesso personale Tper. Abbiamo sottolineato la necessità di puntare a reinternalizzare i servizi in appalto, garantendo una migliore qualità e tutelando i lavoratori coinvolti.

 

Gara del TPL: l’assessorato conferma il progetto di arrivare all’approvazione di un rinvio della gara del Trasporto Locale di 4 anni, per mettere a gara il settore in un contesto stabile e più trasparente.

 

Settore Sosta e Contrassegni: l’assessorato ha confermato la volontà di arrivare ad una gara unica insieme al TPL, prospettando però la possibilità di effettuare una nuova gara con scadenza pari a quella del Trasporto Locale, e verificando allo stesso tempo la situazione di pesante discriminazione creatasi fra i lavoratori di questi reparti ed il restante personale Tper, discriminazione giunta al punto di escludere questi lavoratori addirittura dal rinnovo del Contratto Integrativo.

 

Biglietterie: si è segnalata la gravità di un bando di gara avviato da Tper, suddiviso in lotti, di durata al netto dei 24 mesi, e con inserita nel bando una clausola che nega anche il diritto al mantenimento del posto di lavoro per il personale coinvolto, lasciando tale facoltà all’azienda subentrante, in dispregio anche delle norme previste. Le biglietterie lavorano oggi in regime di proroga (di 3 mesi), in attesa dell’esito di tale gara, con pesanti ricadute sul servizio stesso e sui lavoratori.

 

Queste stesse formule discriminanti regolano anche i tanti appalti costruiti in questi anni in Tper, dalle pulizie degli autobus alla linea aerea, dalle mense alle portinerie. I lavoratori non possono continuare ad essere le vittime di una politica aziendale che vede bilanci in forte attivo e personale supersfruttato e privo di ogni tutela.

 

Gli scioperi della Sosta e dei Contrassegni, le proteste dei lavoratori dei vari appalti, convivono con l’urgenza di dare risposte anche ai tranvieri, che in tale sistema malato si trovano a non avere più alcuna possibilità di ricollocamento in caso di inidoneità alla mansione o malattie gravi.

 

L’Assessore Priolo, di fronte a questo quadro, convocherà un nuovo incontro a breve per fornire risposte a questi temi, sentita anche l’azienda Tper.

 

Bologna, 16/07/2019

 

USB Lavoro Privato Bologna