AEROPORTO MARCONI: PARTITA LA CAMPAGNA CONTRO " I FANNULLONI",LA GIACCHIERI DIFENDE L'INDIFENDIBILE

Bologna -

Le dichiarazioni dell’Amministratore unico di Giacchieri S.a.S. lasciano stupefatti.

La situazione che ha ereditato la Giacchieri subentrando a Doro Group nei servizi aeroportuali era nota a tutti, e come CUB Trasporti abbiamo denunciato le evasioni contributive che venivano efettuate da Gesticoop fin dall’aprile 2007; quindi prima che scoppiasse il caso a settembre 2007.

Quello che lascia stupiti sono le “disinvolte” dichiarazioni circa le ore straordinarie che si effettuavano all’interno dell’aeroporto.

Ora se è vero, come dimostrano le buste paga di alcuni lavoratori ex Gesticoop, che “prima” si effettuavano sino a oltre 400 ore di straordinari è gravissimo, se il lavoro è lo stesso, che lo si possa effettuare con 138 dipendenti invece di 175 come avveniva prima!!

Questo vuol dire che se già prima, con 37 unità in più si facevano straordinari oltre ogni limite, come si può dichiarare adesso che non si “ supersfruttano i lavoratori”?

Dietro questo atteggiamento di Giacchieri forse si nasconde la volontà che la stessa partecipi alla imminente gara per accaparrarsi il 49% di Marconi Handling che la S.A.B. ha deciso di mettere sul mercato?

Forse vuole “istituzionalizzare” quello che è successo nei giorni scorsi facendo fare ai lavoratori di Marconi Handling le mansioni che svolgono invece i lavoratori di Giacchieri?

Vuole sopperire alle carenze di organico in questo modo?

Inoltre è scandaloso che si accusino i lavoratori di essere “assenteisti” oltre ogni misura.

Sembra che in questo paese gli unici a non far nulla e mangiare “il pane a tradimento” siano esclusivamente i lavoratori; mentre giornalisti, industriali, avvocat i e commercianti siano gli unici a lavorare.

Se i lavoratori si “ammalano” questo è dovuto agli eccessivi carichi di lavoro; alle condizioni di lavoro; alla carenza di indumenti di protezione; al continuo ricorso agli spostati riposi che impediscono materialmente il recupero psico-fisico delle energie.

Si rispettino i diritti fondamentali dei lavoratori e si applichino i contratti, altro che lavoratori “fannulloni”!!!Ribadiamo ancora una volta: tutti gli ex dipendenti Gesticoop hanno il diritto ad essere riassunti all’interno del “Cantiere Aeroporto” perché il lavoro c’è e lo dimostrano anche le parole della Giacchieri!!!

Si prenda atto, finalmente, che la situazione non è più gestibile e che le lavorazioni esternalizzate, e conseguentemente i lavoratori addetti, devono essere riprese in capo direttamente dagli handlers operanti all’interno del sedime aeroportuale.

L’unica via d’uscita è quella per cui ci battiamo da sempre:

1. reinternalizzazione immediata di tutti i servizi ora appaltati;

2. riassunzione dei lavoratori ancora senza lavoro dal passaggio Doro Group-Giacchieri;

3. applicazione immediata del contratto Assoaeroporti a tutti i lavoratori operanti all’interno del sedime aeroportuale.

Per tutto questo è stato indetto lo sciopero di 24 ore di tutti i lavoratori dell’aeroporto di Bologna per il giorno 10 giugno 2008, a cui invitiamo ad aderire in massa tutti i lavoratori, compresi quelli rimasti disoccupati.

CUB Trasporti

Trasporto Aereo

Italo Quartu

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati