ATTENZIONE ! UNA TRUFFA CORRE SUL WEB!

(della Regione Emilia-Romagna)

Bologna -

Venerdì pomeriggio l’amministrazione regionale ha pubblicato in grande evidenza, su Internos, l’invito a tutti i dipendenti ad aderire al fondo pensione integrativa Perseo.. In piena crisi finanziaria mondiale proporci di aderire a fondi versandoci il nostro TFR con rischi enormi, equivale a uno scippo del nostro salario che ogni giorno diminuisce in termini di potere d’acquisto. Tutto ciò avviene anche grazie ai sindacati che firmano questi accordi, utili solo a loro stessi. Infatti il Consiglio d’Amministrazione per la gestione fondi è composto anche da sindacalisti o presunti tali e le spese di gestione sono a carico dei lavoratori che vi aderiscono. Si tratta di un vero e proprio tentativo di truffare i dipendenti pubblici a favore di interessi privati di banche, datori di lavoro e pseudo sindacalisti. Ovviamente nel materiale di propaganda di Perseo leggiamo che questi personaggi sono stati “designati dai lavoratori”. Ma mi faccia il piacere!!!! Quando mai i lavoratori sono stati chiamati a votare per queste poltrone d’oro? Questi sono semplicemente dei nominati dalla nomenclatura dei sindacati concertativi e qualcuno è anche una vecchia conoscenza dei lavoratori emiliano-romagnoli! I lavoratori che stanno aderendo a questi fondi finanziari, sono pochissimi e quindi parte la campagna pubblicitaria da parte dei datori di lavoro! Prima ci hanno provato diversi Ministeri, ora si propone la Regione Emilia-Romagna! Passiamo così dallo scippo dei buoni pasto allo scippo del tfr. Abbiamo chiesto un incontro urgente sul taglio buoni pasto con la disponibilità a trovare soluzioni alternative al recupero della somma decurtata ed a tutt’oggi non è pervenuta nessuna convocazione. Nel frattempo ci viene comunicato che su internos è stato pubblicato per i dipendenti della Regione Emilia Romagna la propaganda di adesione a questo meraviglioso mondo delle pensioni private. Non fatevi ingannare, in allegato trovate l’opuscolo USB sulla reale natura di questi fondi, già pubblicato alcuni mesi fa. Leggetelo e firmate la petizione nazionale. L’amministrazione regionale ci presenta questo fondo con falsi benefici e con termini ingannevoli e poco chiari ; E’ sicuro che questo fondo ti assicura una pensione integrativa dignitosa o rischi di prendere meno di quello che hai versato? Perché la Regione non dice chiaramente cosa rende? Ti induce ad aderire omettendo di dire quali siano i rischi finanziari e quali siano i costi reali di gestione di questo fondo. Vogliono utilizzare i nostri soldi per i loro giochi finanziari, noi non ci stiamo e per questo diciamo giù le mani dal nostro TFR, no ai fondi di pensione integrativa. Giù le mani dai nostri soldi ….. anche quelli dei buoni mensa. USB

Pubblico Impiego

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati