Le lavoratrici dell'ASP in Consiglio Comunale a Fidenza. Finalmente la gente del Distretto discute del problema.

Comunicato Stampa
Le lavoratrici dell'ASP in Consiglio Comunale a Fidenza. Finalmente la gente del Distretto discute del problema e supera un quasi silenzio stampa non casuale. Il Sindaco e il gruppo Consigliare PD perde la testa e scrive al Prefetto contro  circa un centinaio di lavoratrici. Proponiamo Assemblea Pubblica con Sindaci e tecnici redattori degli Studi di Fattibilità.

La lotta delle lavoratrici dell'ASP, la loro presenza in Consiglio Comunale a Fidenza, segna il fine corsa delle decisioni prese nelle conventicole dei  centri di potere legati alle amministrazioni del  centrosinistra, l'invadenza delle cosiddette cooperative, l'atteggiamento corrivo di CGIL CISL UIL. Una ristrutturazione che punta sulla peggiore opzione finanziaria e organizzativa, fra quelle studiate dagli uffici di ASP,  pur di privilegiare Proges e Aurora Domus. L'arroganza dei Sindaci si constata  dal fatto che   pur di privilegiare la privatizzazione da una parte ha scelto l'opzione di riordino peggiore fra le sette  studiate dall'ASP nei suoi Studi di Fattibiltà,  poi chiede all'ASP stessa il  ripiano di un  milione di deficit di bilancio che quella scelta comporta.  Il riordino di ASP, del quale vorremmo comunque discutere, se fatto sulla base dello Studio di Fattibilità che prevede l'internalizzazione dei servizi  compreso  l'assunzione di tutti i 197 operatori della Proges e Aurora Domus permetterebbe  all'ASP di chiudere il bilancio con 600 mila € di attivo. Tuttavia i Sindaci del Distretto preferiscono la strada della privatizzazione, una Spending  Review all'incontrario,  aumento dello sbilancio (+116%) e sottrazione del 40% dei posti letto,  consegnando di fatto l'Assistenza agli anziani  alla speculazione del privato.  Poi c'è forse da chiedersi da che parte stanno i Sindaci del Distretto? Se dalla parte degli anziani bisognosi o dalla parte della speculazione sulla fragilità? La risposta è come sempre nei fatti. Il Sindacato che vogliamo è quello che abbiamo visto in Consiglio Comunale il 17 scorso fatto di lavoratrici combattive che hanno detto a con grinta e determinazione che la difesa del loro posto di lavoro e la difesa dei diritti degli anziani ricoverati sono una sola lotta e che vogliono esserne protagoniste e non   vittime dell'inerzia complice di CGIL CISL. Il Sindaco di Fidenza in quanto Presidente dell'Assemblea dei Soci dopo avere dilazionato per un mese ha promesso di proporre all'Assemblea dei Soci  lunedì prossimo  un incontro con USB, in tempi ragionevoli, non attenderemo a lungo o  i tempi verranno rispettati o altrimenti  le lavoratrici e il loro sindacato sapranno come muoversi. La lettera al Prefetto è  il sintomo che il Gruppo Consigliare del Pd ha perso il senso della realtà e si scaglia contro le lavoratrici che con il loro Sindacato sapranno come reagire. Sul supposto riordino"metà pubblico e metà privato" consigliamo ai consiglieri piddini di andarsi a leggere gli Studi di Fattibilità poi ne riparleremo.
                                                                           Unione Sindacale di Base
                                                                                   Rasmi Carlo
 Parma 19/12/2014         
Mail usb:  parma@usb.it

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati