L’Italia è una repubblica democratica fondata sulla logistica. Venerdì e sabato a Piacenza vi spieghiamo il motivo e perché tutti fanno finta di niente / Dalle 15 la diretta streaming

Nazionale -

Se sullo scaffale del supermercato trovate il vostro tonno preferito, se le nuove cuffiette acquistate sul web arrivano nei tempi giusti, se la libreria sotto casa ha il titolo del momento, se … (riempire a piacimento), è solo per merito loro, dei facchini che operano H24 nei grandi e anonimi capannoni di periferia, degli autisti che fanno la spola da un lato all’altro della città maledicendo ogni semaforo rosso, delle aziende e delle cooperative che…

Alt, riavvolgiamo il nastro, aziende e cooperative non hanno alcun merito, ma di questo parleremo dopo.

Se insomma l’Italia ha aggiornato il suo status, da repubblica democratica fondata sul lavoro a repubblica democratica fondata sulla logistica, che le consente una parvenza di nazione organizzata, lo dobbiamo a loro – facchini e autisti – e solo a loro, che continuano a lavorare ogni giorno con turni massacranti, per paghe misere di contratti che nulla hanno a che fare con il loro mestiere, spesso senza tutele, nelle mani di multinazionali che appaltano ad aziende improvvisate che subappaltano a cooperative farlocche che nascono e muoiono in un amen, lasciando enormi buchi salariali e previdenziali.

Tutto questo accade nell’indifferenza generale, nell’ignoranza – nel senso di non conoscenza – dell’esistenza di un mondo parallelo, affollato da lavoratori per lo più immigrati perché più fragili ed esposti al ricatto.

Per portare alla ribalta il mondo oscuro della logistica, segnato da morti di lavoro, continui incidenti, inchieste della magistratura sulle miriadi di scatole cinesi (certo, quando non è impegnata a perseguitare i sindacati che difendono i lavoratori), l’Unione Sindacale di Base ha organizzato un convegno di due giorni a Piacenza, per via della collocazione geografica divenuta la capitale italiana della logistica. Una capitale in crisi perché la miriade di capannoni spuntati come funghi hanno ristretto a niente il territorio liberamente fruibile dagli abitanti.

Il convegno è in programma venerdì 21 dalle ore 15 e sabato 22 dalle ore 9 al Best Western Park Hotel (Strada Val Nure 7), con docenti , giuristi, lavoratori e sindacalisti che analizzeranno la nuova realtà partendo dall’offensiva giudiziaria scatenata proprio dalla magistratura di Piacenza nello scorso luglio contro USB e Si Cobas, rei di difendere i diritti e la dignità dei lavoratori. In diretta streaming dalle 15 sui canali social e sul sito USB.

USB Logistica

20/10/22

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati