Salario minimo e lavoro povero: il caso vigilanza privata e servizi fiduciari

Bologna -

Il sindacato USB organizza a Bologna una conferenza stampa e successivo dibattito sul tema del “Salario minimo e lavoro povero: il caso della vigilanza privata e servizi fiduciari”: sabato 26 marzo alle ore 10.30 presso la sala consiliare di Via dello Scalo 21 a Bologna.

Interverranno: on. Jessica Costanzo, commissione lavoro della Camera dei Deputati; Vincenzo Lauricella, Coordinamento Vigilanza Privata USB; Luigi Marinelli, Coordinamento Regionale USB Emilia Romagna; Federico Fornasari, Esecutivo Nazionale Federazione del Sociale USB.

SEGUI LA DIRETTA

------------------------------

I settori della vigilanza, della security e del multiservizi, soprattutto nell'ultimo ventennio, hanno visto una forte espansione e crescita economica alla quale, però, è corrisposto un abbassamento complessivo delle tutele per i lavoratori e lavoratrici sia in termini di salario che di diritti.

È necessario un intervento legislativo che faccia giustizia in un settore importante e in una economia in cui si riaffaccia l'inflazione e il carovita che erodono e tagliano i redditi familiari: un intervento legislativo che introduca il salario minimo, disciplini l'orario di lavoro, i riposi, il lavoro straordinario e notturno, e l'inserimento della categoria nei lavori usuranti.

L'Unione Sindacale di Base ha elaborato una piattaforma del settore, che presenterà sabato 26 marzo a Bologna.

USB Emilia Romagna

USB Vigilanza Privata

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati