USB Fabio Perini: lavoriamo per cambiare il piano industriale, il 12 febbraio riparte la trattativa

Bologna -

Giovedì 6 febbraio abbiamo partecipato al tavolo convocato dalla città metropolitana di Bologna sulla crisi della Fabio Perini.

 

 

 

Le istituzioni hanno nuovamente sottolineato l'importanza di una sospensione della procedura di licenziamento collettivo e la presenza della proprietà al tavolo.

 

 

 

Come Rsu e USB abbiamo chiesto alla direzione di avviare un confronto serrato per verificare la possibilità concreta di elaborare un nuovo piano industriale che, mantenendo le produzioni su Calderara, prefiguri il rilancio dello stabilimento bolognese affrontando e risolvendo le criticità attuali.

 

 

 

Il management del gruppo ha comunicato di aver ricevuto pieno mandato dalla proprietà sulle scelte di politica industriale e si è detto disponibile a verificare le condizioni per l'avvio di una trattativa per un nuovo piano.

 

 

 

Si è concordato quindi un primo incontro tra le parti per il prossimo 12 febbraio in azienda. Infine, allo scopo di produrre un segno di disponibilità concreta da parte dell'azienda, abbiamo chiesto che le macchine ed il materiale che è stato spostato su Lucca torni nello stabilimento di Calderara.

 

 

 

Bologna, 6 febbraio 2020

 

 

 

RSU USB Fabio Perini Bologna

 

USB Lavoro Privato

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati