A fronte del caos scatenato dalle graduatorie provinciali GPS occorrono provvedimenti di buon senso

USB scuola Bologna chiede apertura finestra temporale per segnalare anomalie ed errori

Bologna -

In data odierna sono state pubblicate le graduatorie provinciali per le supplenze GPS anche per la provincia di Bologna. I telefoni sono diventati subito caldi perché i colleghi hanno riscontrato errori o nel proprio punteggio o nel punteggio dei colleghi dai quali si sono visti scavalcati a causa dell'errata attribuzione di punteggi esorbitanti. 
Non ci stupisce che tali errori riguardino anche la nostra provincia e siamo consapevoli che questa situazione non può essere attribuita agli uffici scolastici i quali da anni lavorano sotto organico, come ogni apparato dell'amministrazione pubblica vittima dei provvedimenti di austerità. Non possiamo, però, esimerci dal notare che tale situazione era facilmente prevedibile a fronte di un sistema informatizzato di nuova sperimentazione, una tempistica estiva molto ristretta per l'elaborazione e il controllo dei punteggi da parte degli uffici, la variazione delle tabelle titoli che ha comportato una trasformazione dei punteggi e del loro calcolo. 
Per tutti questi motivi abbiamo chiesto all'amministrazione dell'ufficio scolastico provinciale di Bologna di concedere una finestra temporale di 5 giorni affinché tutti i docenti precari possano segnalare eventuali anomalie. Tale provvedimento, già intrapreso dal provveditorato di Cuneo, non solo garantirebbe una correzione immediata degli errori riscontrati ma sarebbe anche utile per una corretta assegnazione delle nomine di prossima convocazione e scongiurerebbe eventuali ricorsi. 
Attendiamo una risposta da parte del Provveditorato di Bologna sperando in una decisione di buon senso e di pubblica trasparenza.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni