ASP UNICA: LA GIUNTA SI INGINOCCHIA AL PATTO DI STABILITA'

Bologna -

Per niente soddisfatti dalla proposta dell'amministrazione comunale che si inginocchia definitivamente ai vincoli imposti dal patto di stabilita'. Di fatto si trasferisce tutto il welfare, che rappresenta una grossa fetta del bilancio comunale, alla gestione dell'Asp Unica producendo effetti devastanti su tutto il personale coinvolto sia pubblico che privato.

 Il personale precario della scuola dell'infanzia sarà assunto dalla nuova Asp con pesanti peggioramenti contrattuali e nessuna garanzia di stabilizzazione mentre il personale di ruolo delle materne verrà “comandato” all'Asp Unica senza alcuna definizione dei tempi.

 Così il Comune di Bologna caccia via letteralmente 500 lavoratori. L' Asp, che sarebbe dovuta essere uno strumento di reinternalizzazione dei lavoratori in appalto, non solo non definisce chiaramente il destino di quest'ultimi ma di fatto diventa il preludio dello smantellamento del welfare.

 Pertanto USB ritiene urgente e necessario avviare la mobilitazione dei lavoratori a cominciare dall'assemblea indetta per il personale comunale per il giorno mercoledì 17 aprile presso il circolo Katia Bertasi in via Fioravanti 22. Non si esclude inoltre la possibilità di indizione di uno sciopero.

 p. USB Bologna Valentina Delussu

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati