Primo Maggio a Bologna: “Abbassare le armi, alzare salari e diritti”

Bologna -

La USB organizza per il Primo Maggio una piazza tematica che rilanciando la parola d’ordine dello sciopero operaio del 22 aprile ha come titolo “Abbassare le armi, alzare salari e diritti”.

Dalle 10.00 del mattino fino a sera ci saranno dibattiti su guerra e lavoro, pranzo sociale, concerti e socialità: Un appuntamento in alternativa nei contenuti e nelle modalità alle celebrazioni istituzionali di CGIL CISL UIL.

I temi saranno quelli dell’opposizione alla guerra e all’invio di armi, il carovita e l’emergenza salari, le lotte per i diritti sul lavoro e sociali, per l’introduzione del reato di omicidio sul lavoro.

Al dibattito sul tema della guerra in corso interverranno lavoratori e lavoratrici del porto di Genova e dell'aeroporto di Pisa protagonisti delle iniziative contro l’invio di armi.

Tra gli appuntamenti sottolineiamo un momento dedicato a Valerio Evangelisti, compagno recentemente scomparso, con interventi, ricordi e letture dai suoi testi.

A seguire il programma dettagliato

In allegato la locandina dell’evento

----------------------------------------------------------------------

 

PROGRAMMA FESTA PRIMO MAGGIO “ABBASSARE LE ARMI, ALZARE SALARI E DIRITTI”

Il nostro primo maggio di lotta e di festa delle lavoratrici e lavoratori:

contro il massacro sociale e la guerra, contro il carovita e la corsa al riarmo, contro l'economia di guerra e i tagli al welfare, contro appalti e precarietà.

per gli aumenti degli stipendi, per un salario minimo garantito a 10€ l'ora, per il diritto fondamentale a casa, reddito, salute e istruzione, per l'abbassamento dei costi della vita tramite interventi pubblici e tassazione dei super profitti, per la tutela contro infortuni e omicidi sul lavoro. Con Valerio nel cuore.

Programma della giornata in aggiornamento:

Dalle ore 11.00 dibattito ABBASSARE LE ARMI ALZARE I SALARI: interverranno lavoratori e lavoratrici del porto di Genova e dell'aeroporto di Pisa, delegati e delegate di fabbrica, la rete “Disarmiamo la Guerra” e altre realtà cittadine.

"Siamo impegnati nella costruzione di un movimento contro la guerra, tanto nelle piazze quanto nell'ostacolare gli invii di armamenti mascherati da convogli umanitari. Le guerre causate da interessi di grandi potenze danneggiano i popoli, sia in termini di vite umane che di peggioramento delle condizioni di vita"

A seguire PRANZO SOCIALE

Dalle ore 14.30 alle 16.00 QUESTO NON È LAVORO, È SFRUTTAMENTO: vivere a Bologna tra precarietà e appalti.

Una parte sempre più ampia dell'offerta lavorativa in città è fatta di bassi salari, precarietà e condizioni irregolari: chi ne fa le spese sono in buona parte nuove generazioni, donne e migranti. Condividere e unire le lotte è il primo passo per imporre miglioramenti reali in questi settori.

Ne parliamo insieme ai lavoratori ed alle lavoratrici in appalto ai servizi privati e pubblici, insieme ai rider, ai precari della scuola, a chi lavora nella ristorazione, nel pulimento e nelle multiservizi.

Dalle 16.30 un momento dedicato a Valerio Evangelisti, insieme ad amici e compagni di USB, Carmilla e altre realtà con interventi, ricordi e letture dai suoi testi

Dalle 18.00 musica con Mars on Pluto - canti di lotta; Unkle kook - surf rock; Wicked and bonny feat. Lookino - dub from SouthTyrol; A seguire dj set by DJ Bolevski

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati