Seta, USB: basta discriminazioni e trattative riservate, vogliamo la parità contrattuale. Il 16 dicembre scioperiamo

Modena -

In questi giorni sono stati calendarizzati incontri in Seta per discutere del trattamento economico e normativo dei lavoratori assunti dal 2012.

Dovrebbe essere una buona notizia ma le modalità con le quali stanno organizzando la trattativa non ci convincono per nulla, infatti manca l’obiettivo condiviso di andare finalmente verso il superamento delle differenze contrattuali tra assunti prima e dopo il 2012.

Una differenza che indebolisce tutte le lavoratrici e lavoratori di SETA anche quelli assunti con pieni diritti contrattuali: non è solo una logica di risparmiare sulla pelle dei lavoratori ma è anche la logica del “divide et impera”, dividi e comanda. Se il percorso di trattative scelto dall’azienda e accettato dalle altre organizzazioni sindacali è quello di un ulteriore accordo o contratto specifico per i lavoratori post 2012 allora è chiaro che non c’è la volontà sindacale e politica di rimediare a questa ingiustizia.

Un altro fatto concreto è che non riescono (meglio non vogliono) ad armonizzare i contratti dei tre bacini, equesto fa sì che divenga ancora più debole la contrattazione per i nuovi assunti, andando verso la completa dismissione dei vecchi contratti aziendali.

Logiche da aziendalismo a basso costo, incapace di ragionare sul futuro del servizio pubblico, incapace di garantire qualità del lavoro e del servizio per la cittadinanza.

Il 16 dicembre scioperiamo! Uno dei punti della nostra vertenza è l’attenzione sul contratto degli assunti dopo il 2012, a loro ci rivolgiamo affinché non subiscano passivamente tutto quello che vorranno fare uscire dalla trattativa (non a caso approfittando del periodo festivo). Gli strumenti sono la lotta, la mobilitazione, la richiesta di un vero referendum sull’eventuale accordo, un referendum che deve garantire ai lavoratori di esprimersi sulle proposte che li riguardano direttamente e respingerle se giudicate negativamente.

Si chiede anche una revisione dei vecchi accordi del 2008, causa di turni disagiati!

Aspettiamo tutti i colleghi e le colleghe al gazebo che allestiremo presso il deposito di Via Sant’Anna a Modena dalle ore 08.00 alle ore 18.00 durante le ore di sciopero.

Gli orari di sciopero previsti per l’astensione dal servizio sono:

Urbano: da inizio servizio alle 06.30;  dalle 08.30 alle 12.00 e dalle 16.00 a fine servizio

Extraurbano: da inizio servizio alle 06.00; dalle 08.30 alle 12.30; e dalle 16.00 a fine servizio

Per il personale degli Uffici ed impianti fissi astensione per l’intera giornata.

 

Unione Sindacale di Base – Lavoro Privato - Trasporti

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati